FantAst.it nasce dall’esigenza di dare la possibilità agli appassionati di Fantacalcio di cambiare squadra più spesso durante una stagione intera e sviluppa una modalità d’asta assolutamente innovativa. Inevitabilmente i vostri feedback ci hanno portato a delle migliorie, sicuramente il sistema è ancora migliorabile ma il prodotto che sta prendendo vita è assolutamente valido e interessante.

Gestire il budget durante un’asta fantacalcistica è un annoso problema e sicuramente la base di partenza dello “studio matto e disperato” estivo di ogni fantallenatore. La gestione del budget su FantAst.it è uno dei pilastri fondamentali per costruire una grande fantasquadra.

Questo articolo sarà completamente dedicato alla gestione del budget con meccanismo d’asta di FantAst.it per i nostri tornei ma anche più in generale per leghe private in cui il settaggio prevede aste per il cambio delle fantarose dalle quattro alle sei giornate di campionato.

Partiamo dal presupposto che, in caso aveste ancora qualche dubbio sul meccanismo dell’asta in generale, potrete trovare tutte le risposte su YouTube, nel nostro canale linkato qui. Se invece il meccanismo ormai vi è chiaro, passiamo alla parte interessante e cioè ai consigli utili su come gestire il nostro budget.
Innanzitutto la base di partenza nelle aste di FantAst.it è per tutti la stessa, ovvero 150 crediti. A primo impatto potrebbero sembrare pochi, ma il meccanismo fa in modo che la crescita della valutazione del singolo giocatore sia influenzata da un algoritmo ben studiato. Come in ogni asta, comunque, alla lunga bisognerà rinunciare a qualche giocatore per prenderne altri, magari più funzionali al “progetto-squadra” che ognuno di voi ha in mente.

Per leghe o tornei in cui le fantarose cambiano frequentemente, cioè dalle quattro alle sei giornate di campionato, la prima necessità del fantallenatore è lo studio del calendario. In un articolo dedicato della nostra Guida FantAstica per Fantallenatori 2019/2020c’è già un’analisi del calendario, con particolare riferimento alle big del nostro campionato. (parte mancante) Studiare il calendario è importante perché mentre per una squadra destinata a durare quasi un anno intero è necessario puntare sui giocatori migliori, per aste frequenti si prefigura la necessità di valutare le squadre in quel momento della stagione ma soprattutto lo studio di quelle che sono le partite più “abbordabili” sulla carta per la scelta di determinati giocatori, piuttosto che di altri. In alcuni momenti del campionato infatti potreste ritrovarvi a preferire attaccanti come Pavoletti, Pinamonti o Lasagna a Ronaldo, Immobile e Milik.

Allora come gestire il budget?

L’importanza del giocatore low cost: nelle aste tradizionali con queste terminologia si intende il giocatore che ci si aggiudica per completare la rosa, che abbia caratteristiche di titolarità, anche in squadre di classifica medio-bassa. FantAst.it rivoluziona totalmente questa caratteristica e il giocatore low cost assume un’importanza fondamentale, per questo deve essere scelto con cura maniacale. Facendo l’esempio di una rosa classica con 3 portieri, 8 difensori, 8 centrocampisti e 6 attaccanti, in media il nostro consiglio per la gestione del budget è di aggiudicarvi circa 16 o 17 giocatori ad un valore di 1. È fondamentale aggiudicarsi questi giocatori nella prima fase dell’asta, per spiazzare i nostri avversari ma soprattutto per evitare che poi il prezzo lieviti di fase in fase.

Come scegliere i giocatori da aggiudicarsi ad 1?

Non c’è una regola per questo aspetto, c’è bisogno “solo” di studio e di tanta fortuna. Lo studio del calendario, come si accennava precedentemente non è secondario, ma tante volte può comunque convenire inserire nella prima fase un top di reparto per ogni ruolo come “scommessa”. Se riusciremo ad aggiudicarci un top di reparto nella prima fase, avremo sicuramente una marcia in più. La scelta può ricadere su dei giocatori non troppo ambiti per quel calendario, ma che comunque potrebbero dire la propria in partite complicate. Per il completamento della rosa potrebbe essere importante, dopo aver valutato il calendario, inserire giocatori magari non troppo ambiti che però hanno un calendario abbordabile. In leghe non troppo numerose, come per esempio con 6 od 8 partecipanti, si potrebbe riuscire a creare reparti equilibrati e qualitativi con circa 17 giocatori acquistati ad 1, nelle prime fasi dell’asta.

Quali giocatori evitare, difficili da aggiudicarsi ad 1?

Non ci sono veri e propri giocatori da evitare, piuttosto il nostro consiglio è di non puntare su tanti giocatori di squadre di medio-alta classifica con calendario abbordabile, magari in un buon momento di forma. Salta all’occhio l’esempio dell’Atalanta nello scorso anno. I giocatori della Dea venivano proposti in massa dai fantallenatori ed era sempre difficile aggiudicarseli ad 1. Magari se ne possono inserire alcuni, ma il nostro consiglio è non più di uno per reparto, proprio per evitare di rimanere a secco nelle prime fasi. O, ancora meglio, inserire i giocatori meno appetibili di quella squadra per il completamento del reparto. Parlando sempre dell’Atalanta come esempio, Freuler e De Roon in quanto portatori di pochi bonus potrebbero fare al caso vostro.

A quanto aggiudicarsi i restanti giocatori della fantarosa?

Dopo l’indicazione di massima di circa 17 giocatori da aggiudicarsi ad 1, un altro suggerimento è di aggiudicarsi altri 3 o 4 giocatori con un valore complessivo totale che non superi i 40 o 50 crediti. Questo per due motivi: portare un numero non troppo elevato di giocatori alle buste e un numero di crediti abbastanza alto per poter competere per quelli rimanenti. In riferimento alla terza e alla quarta fase dell’asta, è da ricordare la possibilità di sostituire un giocatore per cui stiamo concorrendo per uno che magari è rimasto libero e può diventare funzionale alla nostra squadra. Ordinando per quotazione possiamo sempre vedere i giocatori rimasti liberi con una quotazione superiore ad 1, che per questo hanno perso appetibilità agli occhi dei nostri avversari.

Come gestire il nostro budget alle buste chiuse?

La fase più difficile nel meccanismo d’asta di FantAst.it è sicuramente l’asta a buste chiuse. Se avrete rispettato le indicazioni fino a questo punto, avrete circa 4 giocatori alle buste chiuse. In caso di top player affermati e quindi molto ambiti il nostro consiglio è di sceglierne uno in particolare da voi preferito e puntarci la maggior parte del budget. Dilazionare troppo lo stesso potrebbe farvi perdere tutti i giocatori per cui stavate concorrendo. Prima della scelta della suddivisione del budget si può dare uno sguardo a quelli che sono i tasselli e i crediti mancanti nelle fantarose dei nostri avversari. Ciò vi darà un’indicazione di massima su quanto gli altri sono disposti a spendere e soprattutto in quali reparti. Di fondamentale importanza sarà anche la scelta dei sostituti. Particolare rilevanza è occupata dagli svincolati “di lusso”. Tra i giocatori che potrete selezionare, infatti, potrebbe essere rimasto qualche giocatore con una quotazione alta a tal punto da essere aggiudicato solo da chi ha più crediti e che tutti i fantallenatori hanno deciso di lasciare alla quinta fase dell’asta. Uno di questi giocatori potrà essere selezionato come riserva del vostro top scelto, qualora qualche avversario dovesse aggiudicarselo al posto vostro.

 

Torna alla pagina principale della Guida